.spazio.aperto.

Una dimensione che assorbe stimoli, intenzioni, propositi, spunti senza l'urgenza della coesione e della sistematizzazione. Una sorta di amalgama di varie entitÓ equipollenti, senza emergenze, tenute insieme dalla sensazione appagante di possedere uno spazio ancora libero, d'evasione, disponibile e di pi¨ ampio respiro dove l'accesso Ŕ regolato dall'interesse, dal sentire, dall'apertura di orizzonti che un'opera o un artista ci ha trasmesso.

 

.spazio.aperto.presenta.assunta.pizza.e.ane.pikaza.ere˝o.